CHI E' GENEROSO PRESTA ANCHE IL NOME PROPRIO

SPETTACOLO COMICO-NULLISTA

Comments

  • Marco Ferrari 284 days ago

    'Chi è Generoso presta anche il nome proprio' è uno One Man Show comico, suddiviso in due momenti ben definiti:

    Un primo tempo incentrato sul gioco di parola, sul ritmo serrato di battute e non sense.

    Un secondo tempo, invece, che è il manifesto visivo del Nullismo, una nuova corrente artistica che pone il Nulla al centro di ogni cosa. Il Nulla è l'uomo stesso, fallimentare, finito, comico, la banderuola che danza tra il delirio d'onnipotenza e il complesso d'inferiorità. Ed eccola la contraddizione: uno One Man Show (esaltazione/delirio d'onnipotenza) che neutralizza ogni cosa, rendendola insignificante, tutta uguale, inutile e vana (svilimento/complesso d'inferiorità). Uno One Man Show, dunque, che esalta il Non-Io, dove non esiste un messaggio da dare, o una lezione da impartire, ma che, allo stesso tempo, è un grande specchio dove riflettono i gesti vuoti dell'uomo, il suo vagare indefinito, le sue frasi sconnesse, le sue scelte indecifrabili, i suoi illimitati limiti, la sua magra consapevolezza di contare solo sulle proprie forze, proprio lui che è Nulla. Quest'anti celebrazione del sé, arriverà all'estrema conseguenza della sparizione materica dell'attore. Il vuoto scenico lo sostituirà. E sarà proprio in quel momento che il pubblico, straniato, dovrà fare veramente i conti con se stesso.

    E si domanderà:

    “Che fare?”; “Dobbiamo alzarci?”; “Dobbiamo applaudire?”; “E' finito tutto così?”.

    Ma la domanda fondamentale è questa: “Nulla fa ridere?”

    'Nulla fa ridere!